Dalla Birreria Peroni al Macro di Odile Decq


domenica 14 aprile 2019

Dalla Birreria Peroni al Macro di Odile Decq

La ditta Francesco Peroni, originaria di Vigevano, apre il primo stabilimento romano per la produzione di birra nel 1864, ampliato dopo qualche decennio con l’acquisizione della Società Romana per la Fabbricazione del Ghiaccio e della Neve artificiale nei pressi di Porta Pia.

Dal 1901 il grande complesso del birrificio, diviso in 3 grandi lotti estesi nella zona tra Piazza Alessandria e viale Regina Margherita, lavorerà senza sosta, fino a quando nel 1971 verrà spostato in una zona meno centrale a seguito del nuovo piano regolatore della città.

In questa visita passeggeremo tra i vari lotti dell’ex birrificio e vedremo in quanti e quali diversi modi questa importante struttura di archeologia industriale è stata recuperata e, in buona parte, restituita alla città.

Nella seconda parte della visita ci concentreremo sul museo Macro che occupa il Lotto C dell’impianto di produzione. Negli anni ’90 una prima parte della struttura venne recuperata e destinata a museo, con un successivo ampliamento per il quale venne indetto nel 2000 un concorso di progettazione.

L’intervento di Odile Decq, l’architetta francese vincitrice del concorso, ha conferito al Museo un sistema dinamico di articolazioni e collegamenti molteplici. I grandi spazi quali le sale espositive (che occupano una superficie complessiva di 4350 mq), il foyer, l’auditorium e la terrazza (o giardino panoramico) sono collegati da scalinate, ascensori, ballatoi e passaggi che, oltre a offrire prospettive molteplici dello spazio, rendono l’esperienza dell’architettura del Museo dinamica, attraente, sempre nuova e diversa.

Sto caricando la mappa ....