Roma che non ti aspetti: gli straordinari affreschi dei SS. Quattro Coronati


sabato 12 gennaio 2019

Roma che non ti aspetti: gli straordinari affreschi dei SS. Quattro Coronati

Il complesso dei SS. Quattro Coronati, oggi sede della Comunità monastica agostiniana di clausura, torreggia nel punto più alto del Celio, ben visibile da via Labicana e da tutte le strade adiacenti. L’aspetto fortificato si deve alla costruzione del palazzo cardinalizio, utilizzato quale avamposto a difesa della basilica di S. Giovanni in Laterano e del palazzo papale nei turbolenti anni del Duecento.

Parte del palazzo cardinalizio era il piccolo oratorio di San Silvestro, un ambiente completamente affrescato nel 1246 su richiesta del cardinale Stefano Conti ed in ottimo stato di conservazione. Le pitture rappresentano episodi della vita del papa Silvestro e dell’imperatore Costantino tratte dagli Actus Silvestri, una delle opere letterarie più controverse della storia occidentale. Si tratta di un testo sorto con l’intenzione di correggere e riscrivere la memoria di Costantino, primo imperatore ufficialmente cristiano, il cui regno (306-337) coincise cronologicamente con il pontificato di Silvestro.

Visiteremo anche la chiesa, la cui prima costruzione risale almeno al V secolo d.C. e si basa su strutture preesistenti. Benché molto rimaneggiata nei secoli successivi, conserva ancora alcuni elementi architettonici di grande originalità come i matronei. Accederemo inoltre al chiostro, piccola oasi di pace che raccoglie una collezione di pezzi scultorei medievali provenienti dalla chiesa.

 

Sto caricando la mappa ....